giovedì 10 gennaio 2013

L'Oca Smemorata: strudel di mele

Eccoci finalmente tornate.

 Abbiamo passato le feste in famiglia circondate da mille leccornie.
Insomma un vero paradiso per noi golosone.
Sì sì, ci siamo rimpinzate per bene.

Quella che vi lascio oggi è la ricetta del dolce che abbiamo mangiato il giorno della Befana.
E' tratta da un libro che ho ricevuto in regalo a Natale!
Ricco di ricette di dolci da tutto il mondo.

La prima che ho voluto testare è proprio lo strudel
perché mi riporta ai bei periodi passati da ragazza a sciare in Alta Badia.....
Lì mi innamorai per la prima volta.

E' semplicissimo da fare.
Non fatevi spaventare dal procedimento che sembra un po' lungo.
Seguite le istruzioni passo passo e non vi perderete.



Ingredienti

350 gr farina 00
2 cucchiai di olio di mais
1 bicchiere di acqua tiepida
1 uovo
sale qb
farina per infarinare

Per la farcitura

2 kg di mele
100 gr burro
100 gr uvetta
100 gr zucchero
70 gr pangrattato
50 gr pinoli
1 cucchiaino cannella

Procedimento

Ho preparato la pasta amalgamando l'uovo, l'olio, il sale con la farina
 e quanto basta di acqua tiepida per ottenere una palla liscia ed elastica.
Io ho aggiunto l'acqua poco per volta, circa un bicchiere.

Ho coperto la pasta con una ciotola di vetro per mezzora.



Intanto ho preparato la farcitura sciogliendo 60 gr di burro
 in cui ho tostato il pangrattato mescolando spesso.

Ho sbucciato le mele e le ho tagliate a fettine sottili.
Ho lavato l'uvetta con acqua calda e l'ho strizzata.

Passata la mezzora ho steso la pasta con il mattarello sul tavolo infarinato.
Ho creato un grande rettangolo che deve essere sottilissimo,
quasi trasparente.

L'ho trasferita su un canovaccio pulito, aiutandomi con il mattarello.
Il canovaccio mi aiuterà ad arrotolarlo.



Ho acceso il forno a 200 gradi
 e ricoperta la placca con carta da forno bagnata e strizzata.

Ho spennellato la pasta con i restanti 40 gr di burro fuso
 e ho cosparso con il pangrattato tostato.

A questo punto ho disposto le mele in fila,
 lasciando un bordo libero di circa 5 cm.

Mi raccomando mettete le mele in fila altrimenti, mentre arrotolate,
 potrebbero rompere la pasta.

Ho mescolato lo zucchero con la cannella e l'ho cosparso sopra le mele.
Per ultimo ho aggiunto uvetta e pinoli.

Ho ripiegato la pasta sulle mele aiutandomi con il canovaccio.
Ho arrotolato la pasta lentamente formando un rotolo
 che ho fatto scivolare sulla placca da forno.

Ho spennellato di burro e cotto per circa 40 minuti.
Per mantenerlo morbido ogni tanto ridavo una spennellatina di burro.
Vi consiglio di mangiarlo caldo



Vi ricordo che per qualsiasi chiarimento potete scrivermi sulla mia pagina Facebook
L'Oca Smemorata

Passate a trovarmi,
lì posto quasi quotidianamente i miei esperimenti culinari
e condivido con voi anche un po' dei miei segreti.
Sono sicura che anche voi abbiate consigli da darmi.
Vi aspetto




All pics by me with my iPhone

18 commenti:

  1. Cara Silvia, ho un debole per questo dolce, che a Natale mio papà sforna in gran quantità per mangiarlo a pranzo a cena ed a colazione...
    Io lo gusto tiepido con un po' di crema pasticcera, come a Selva Gardena quando vado a sciare...
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima!
      Anch'io andavo a sciare a Selva!
      Che bei ricordi..

      Elimina
  2. lo strudel è il mio dolce preferito in assoluto ...quello che mi viene sempre bene ...io non uso pangrattato...proverò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra, si prova e poi mi dici come ti sei trovata.
      Baci
      A presto

      Elimina
  3. BEnritrovate!! Subito con una tentazione...ho messo su tanta di quella ciccia che per un bel po' devo stare alla larga...ahahahahah
    Buon 2013 di cuore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia, eccoti ben ritrovata, a chi lo dici... Anche io ho messo i chiletti...
      Baci
      A presto

      Elimina
  4. Adoro lo strudel ed la tua ricetta mi sembra proprio quello che sto cercando! Viva l'Alta Badia! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala, ti assicuro che è fantastica!
      Viva l'Alta Badia

      Elimina
  5. devo battere mio padre nel fare lo strudel (unica cosa che sa cucinare da buon friulano!) con questa ricetta ho buone possibilità!
    grazie!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In bocca al lupo allora! Incrociamo le dita

      Elimina
  6. Da provare assolutamente, adoro i dolci con le mele... Un abbraccione grande
    Simona

    RispondiElimina
  7. Delizioso!
    Io adoro lo strudel...grazie davvero anche se difficilmente mi metterò a farlo
    Baci
    Mari

    RispondiElimina
  8. Grazie per la ricetta!!! dopo tutta l'acquolina che mi hai fatto venire guardando le immagini sulla tua pagina facebook devo proprio provarlo :-)
    un abbraccio, Loretta

    RispondiElimina
  9. ben tornate ragazze... ottimo questo strudel verrò da voi per una fetta!!
    bacioni da claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e ben tornata anche a te!
      Allora ti aspettiamo e sarà un piacere rivederti
      Baci

      Elimina
  10. Grazie Loretta,
    provalo e mi dirai..
    grazie per essere passata
    un abbraccio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...